Trofeo Ikigai: buon compleanno Pascal!

Il Kendo è un’arte marziale ancora poco diffusa, in Italia. Malgrado l’incremento costante, i suoi praticanti sono all’incirca tremila.
Ci si conosce tutti, praticamente; e non è raro ritrovarsi per un weekend in compagnia, a praticare la disciplina che più ci piace.
Ci sono, però, persone più conosciute di altre, che ispirano eventi più speciali di altri.
E’ il caso Pascal Livolsi Sensei, VI Dan, attuale Commissario Tecnico della Nazionale tunisina e Presidente della Do Academy. E ancora, pioniere del Kendo in Italia: dopo aver iniziato la pratica del Judo in Tunisia nel 1954 (all’età di 13 anni), approdò all’Arte della Spada nel 1972, partecipando ad un seminario tenuto dal Maestro Kimura.
Da lì in poi, un lunghissimo percorso, che lo portò ad ottenere diversi prestigiosi riconoscimenti internazionali e, soprattutto, ad essere una delle figure più amate dai kendoka italici. Una presenza discreta, che il Presidente della CIK (nonché nostro “Preside”) Mauro Navilli ha voluto omaggiare con un bellissimo discorso, paragonandola alla presenza silenziosa e maestosa del Monviso. 
Foto di Pascal Livolsi
Costanza, dunque. E passione! Inesauribile voglia di trasmettere il proprio sapere alle giovani generazioni. Un vero e proprio “ikigai”, termine giapponese che si può tradurre con “scopo di vita”, e che i suoi allievi diretti hanno deciso di utilizzare come nome per la manifestazione in suo onore.
Due momenti differenti, ma collegati l’un l’altro: al mattino, uno stage di tre ore, condotto da Pascal stesso e caratterizzato da una prima ora di esercizi ispirati al Judo, con tecniche di base e brindisi a base di sake a seguire; il pomeriggio, invece, competizione a squadre da tre elementi, con formula “bloccata”: fino a primo dan come primo competitore, fino a secondo come secondo, e open come terzo.
 

foto di gruppo della shubukan al trofeo Ikigai

Lo Shubukan ha partecipato all’evento con grande entusiasmo e partecipazione, schierando ben tre squadre. due di queste hanno raggiunto i due gradini più alti del podio, e il giovane Ricky Armigliato ha conquistato un meritatissimo Fighting Spirit.

Ma, al di là di tutto, a vincere è stato il Kendo: l’atmosfera respirata è stato proprio quella d’una grande famiglia allargata, con amici vicini e lontani che si sono divertiti a praticare assieme.GRAZIE, Pascal!

Foto di gruppo dei partecipanti al trofeo Ikigai

Lascia un commento